Gente dell’Ovest

Come una ciurmaglia di storpi
rantoliamo nella stiva di una nave che
col’a picco
a largo dell’ultima spiaggia.
E l’esistenza scivola via
stanca come sborra
sul volto di una negra.

Condividi :