Su un piede solo

Di mondi a fior di pelle
s’abbuffano le folle.
 
L’asfalto converge sugli sguardi
inebetiti. Dire quali Ebridi ?
 
A occhi e bocche impratichite:
“Mutilate il mistero, sterminate!”.
 
Mattini enormi e facili
avverano le volontà industriali.
 
I nomi hanno prezzi modici,
la scala degli orizzonti è dieci.
 
E come tormenti andati a male
le nuvole divorate dal sole.

Condividi :